Oggi abbiamo un appuntamento con i nostri amici del Kerry al Fota Wildlife Park.

Approfittando del fatto che stamattina loro devono venire a Cork ci siamo organizzati per vederci al Fota, meta sempre molto gradita ai bambini. Arriviamo a metà mattinata. Questa volta la prima tappa è al parco giochi (quello con la sabbia) dove i bimbi vogliono subito divertirsi un po’ e giocare anche con gli amichetti.

Da lì vediamo la zona dove si trovano, oltre ad alcune scimmie, i suricati. È sempre divertente vedere come si mettono in vedetta sulle due zampine posteriori o come si ammucchiano tutti insieme, come scavano, scavano, scavano ma anche come giocano a fare la lotta. Questa volta però c’è una sorpresa, ad un certo punto dal mucchio generale escono fuori due cuccioli, come sono piccoli, fanno tenerezza, mi viene voglia di prenderli in braccio, se solo non avessero quei dentini così affilati.

Decidiamo di iniziare il giro del parco. Ovviamente la prima cosa che vediamo sono le giraffe e vediamo subito la piccolina nata da poco insieme alla sorella – cugina – amica (la parentela proprio ci sfugge) nata solo il mese prima.

Man mano che camminiamo vediamo struzzi, emù, mara, zebre, bisonti, oryx.

Ehi, ma quello è uno struzzino!!!! Sarà mica quello piccolino piccolino che avevamo visto appena nato nell’incubatrice la prima volta che siamo venuti? Che buffo che è! Purtroppo ci siamo dimenticati lo zoom della macchina fotografica a casa per cui la foto che ho fatto non è venuta molto bene.

Poi è la volta di una serie di animali piumati tra cui papere, cigni, pavoni, fenicotteri rosa. Più avanti c’è poi il grande pellicano insieme a pinguini, gallo e qualche gallina (o comunque qualcosa che assomiglia loro), che strani accoppiamenti.

 Scimmie, tante, di tutti i tipi e colori e questa volta anche decisamente rumorose!

 È ormai ora di pranzo e ci sediamo su uno dei tavoli da picnic a mangiare, appunto, il nostro picnic. Subito dopo pranzo i bimbi digeriscono un po’ giocando nel parco giochi vicino ai tavoli e poi riprendiamo il cammino.

Nel frattempo R ha scoperto che può iniziare una nuova collezione, dopo quella di legnetti (ormai ne abbiamo di tutti i tipi, dimensioni, lunghezze) è giunto il momento delle ghiande! Ne inizia a raccogliere ovunque e le deposita, momentaneamente, sotto il passeggino. Le dovremo poi rigorosamente portare tutte a casa.

 

È bello vedere come i bambini si divertano insieme e come i “grandi” coinvolgano nei loro giochi i più piccini.

Ci dirigiamo verso la voliera gigante dove sono le due aquile. Questa volta riusciamo a scorgerle tutte e due. Una è in bella vista su un tronco che ci guarda con aria indifferente. L’altra, che non siamo riusciti a vedere subito, è invece più indietro. Ci piacerebbe tantissimo vederle volare ma non ne hanno alcuna intenzione, ci accontentiamo quindi di una bella stiracchiata di ali da parte di una delle due aquile.

Torniamo ormai verso l’ingresso e passiamo di fianco ad uno dei recinti con i ghepardi. C’è un esemplare seduto vicino al recinto.

F ha un’ispirazione e comincia a correre passandogli davanti, il ghepardo inizia a seguirlo tranquillamente, diciamo, facendo un po’ di jogging. F allora aumenta la sua andatura e corre più velocemente ma il ghepardo non fa una piega, continua a stargli di fianco ma con un’andatura da passeggiata della domenica. In fondo è il mammifero più veloce sulla terraferma, almeno sulla breve distanza. La gara di fatto l’ha vinta F ma solo perché il ghepardo non è potuto andare oltre la recinzione! Per fortuna!

C sta meditando se sfidare anche lui il ghepardo

 Prima di una nuova sosta al terzo parco giochi, vediamo i tapiri, i panda rossi, una specie di capre e i capibara (i roditori più grandi al mondo).

È quasi ora della corsa pomeridiana dei ghepardi, prendiamo posizione ed aspettiamo che il guardiano prepari la povera vittima (fortunatamente già morta) per il pasto di questi felini. Questa volta sono stati davvero veloci e si sono conquistati le loro prede con estrema agilità.

Bene, abbiamo visto tutto, è ora di rientrare, soprattutto per i nostri amici che devono tornare nel Kerry e li aspetta un viaggio di almeno un’ora e mezza. Grazie per questa bella giornata trascorsa insieme.

Annunci