Quando ho ricevuto l’invito da parte delle mie vicine di casa ho pensato che questo giorno era abbastanza lontano ed invece, eccoci qui, oggi è già il 30 novembre e stasera uscirò con tutte le amiche della via.

Non vedo l’ora. La cosa mi ricorda le uscite serali (e mangerecce) che, di tanto in tanto, organizzavamo con le amiche in Italia.

Mio marito mi mette subito in guardia dicendomi che qui, tra amici, spesso si usa offrire un giro di bevande ciascuno, a turno, durante la serata. Di fatto lo so già, ci sono capitata una volta durante un viaggio in Olanda. Sinceramente l’idea non mi attrae, non sono una grande bevitrice ed, in ogni caso, passerei la metà della serata in bagno se mi dovessi bere dodici bibite (visto che stasera dovremmo essere in dodici). Per fortuna nessuna delle ragazze vuole fare “a turno”.

Mi sono data appuntamento con la mia vicina danese, Betina, che viene a chiamarmi ed andiamo insieme al pub. Siamo le prime. Le altre arrivano dopo poco. Ci sono Noelle, AnnMarie, Tracy, Cristina con la sua mamma che è venuta qui dalla Spagna per trascorrere il Natale, Oonagh (che si pronuncia “Una”!) e poi ci sono Jill e Rachel che conosco poco perché, avendo figlie un po’ più grandi, non fanno tanta vita di strada come facciamo noi. È venuta anche Tessa, una ragazza filippina che vive all’inizio della strada e che non avevo mai visto.

DSCN1736

In realtà scopro che questa uscita è stata organizzata da Tracy per festeggiare il compleanno di Betina alla quale viene consegnata una mega spilla “Birthday girl” ed un buffo cappello da Babbo Natale nordico, con treccine, oltre che un biglietto con tutti i nostri auguri.

DSCN1740

Dopo un po’ arriva anche la torta.

DSCN1741

Tanti auguri Betina!

DSCN1794

Nella stessa sala dove siamo noi c’è anche una festa per un 21° compleanno (che qui in genere si festeggia molto in grande essendo la maggiore età). Le ragazze hanno dei vestiti mini, ma che dico mini, mini-mini e delle scarpe invece maxi con dei tacchi mai visti, per me impossibili da indossare.

A detta delle mie amiche questa è la festa di 21 anni più triste che abbiano mai visto, sembra quasi che i ragazzi non si divertano. Tra l’altro nella sala c’è un DJ che sta mettendo della musica molto carina ma questi ragazzi, diciamo così, non se la godono per niente.

Sinceramente ad un certo punto decidiamo noi di animare un po’ la serata anche perché, con questa musica, ci viene davvero voglia di ballare e così diamo il via alle danze (anche se in genere nei pub non si balla!) e, devo dire, ci scateniamo abbastanza anche perché, per alcune, è complice anche il tasso alcolico “leggermente” più alto del normale.

DSCN1758

Scherziamo, ridiamo, cantiamo. Le ore trascorrono davvero in totale allegria e rilassatezza.

La festa di 21 anni finisce, dopo aver scampato una mezza rissa. La festeggiata non sembra molto contenta. Che tristezza, di sicuro non se la scorderà questa festa.

Il barman vuole chiudere il bar ma Tracy, ormai su di giri, gli chiede di fare un altro giro. Insomma, ci spostiamo in un’altra sala e, ormai esauste dalle danze, ci sediamo a chiacchierare.

Chiacchiera chiacchiera………è tar-dis-si-mo, meglio tornare a casa. Per fortuna siamo solo a cinque minuti a piedi da casa e così ci incamminiamo tutte insieme verso la nostra destinazione finale: il tanto agognato letto! E sono le 3. Come staremo domani?

DSCN1797

Annunci