Queste ultime settimane stanno volando via velocissime. Mi ritrovo la domenica sera a dire “Che pizza, domani ricomincia un’altra settimana. Non vedo l’ora che ritorni il weekend” e, in un batter d’occhio, ecco che è di nuovo venerdì.

Ieri era la giornata mondiale del libro ed oggi i bimbi devono andare a scuola mascherati (possibilmente impersonificando qualche personaggio di un libro) perché faranno una sfilata.

Con un po’ di fantasia con ciò che abbiamo in casa e con qualche prestito dai vicini riusciamoi a mascherare i nostri da Capitan Uncino (o meglio da Jack Sparrow, il protagonista del film Pirati dei Caraibi) e dal cowboy Woody di Toy Story, non proprio protagonisti di libri ma di film, pazienza, questo è quello che siamo riusciti a fare. In ogni caso a scuola non tutti sono vestiti come personaggi di libri quindi non ci sentiamo in colpa più di tanto.

Nel pomeriggio poi accompagno i bimbi al compleanno di Jakub, il nipotino dei nostri vicini di casa polacchi che è in classe di R. Andiamo a Monkey Maze qui a Glanmire, uno di questi posti al chiuso pieni di giochi dove in genere vengono organizzate le feste. Non so se il fatto che sia venerdì abbia inciso molto ma, purtroppo, alla festa ci sono pochissimi bambini che però si divertono un mondo lo stesso. C’è la solita merenda tipo fast-food (poi dicono che c’è il problema dei bambini obesi, non c’è molto da stupirsi).

DSCN2429

Almeno, questa volta, la mamma del festeggiato ha preparato personalmente la torta, che ci siamo mangiati anche noi grandi visto che ce n’era in quantità.

DSCN2433

Hanno portato anche lo “champagne dei piccoli” al gusto di fragola (in abbinamento alla torta!).

DSCN2437

Finita la festa corriamo agli allenamenti di gaelic football dove i bimbi continuano a scatenarsi e correre avanti ed indietro (ma dove prenderanno tutte le energie? Saranno forse le patatine fritte?) mentre io mi siedo a leggere un libro nell’attesa che finiscano.

DSCN2442

fra poco dovrebbero ricominciare gli allenamenti all’aperto, per ora sono ancora in paestra

Al ritorno “imbarco” anche i figli dei nostri vicini di casa e, con la macchina piena di bambini, rientriamo per goderci finalmente un po’ di tranquillità all’interno delle nostre quattro mura domestiche.

E così è iniziato il nostro fine settimana.

Annunci