Lunedì 21

Pops si è risvegliato con il piccolino accanto e, dopo aver fatto colazione, smontato la tenda e salutato tutti, è rientrato a casa dove io nel frattempo ho preparato tutto per partire.

Ci mettiamo in viaggio per andare a trovare i nostri amici nel Kerry che due mesi fa circa hanno avuto un altro bimbo, Arron…..e questa volta durante il viaggio riesco a fotografare dalla macchina al volo l’entrata del castello di Macroom, uno dei paesini che passiamo andando nel Kerry.

IMGP6376Trascorriamo con loro alcune ore chiacchierando ed aggiornandoci sulle ultime novità mentre i bimbi si godono un po’ di giochi all’aria aperta.

Il piccolino è davvero dolce, sembra una bambola e non fa altro che dormire, mangiare e produrre tanta cacca!

IMGP6381Ho portato il mio regalo speciale per lui (di cui devo ancora parlarvi, lo farò probabilmente in un post…..passato!) che sembra davvero aver apprezzato ed io ne sono tanto felice.

IMGP6391In genere quando veniamo qui ci fermiamo sempre da questi nostri amici ma questa volta non ci è sembrato proprio il caso e così proseguiamo la nostra breve vacanza in direzione di Kenmare verso il B&B che abbiamo prenotato.

IMGP6394È davvero molto carino e la nostra stanza è molto spazione e piena di graziosi dettagli.

Ci facciamo consigliare da Patricia, la proprietaria, un posto dove cenare questa sera e così ci dirigiamo al centro. Mi piace il centro di Kenmare, ci sono tanti negozi e molti pubs ed io sono affascinata dalle insegne così…..irlandesi!

Andiamo nel pub consigliatoci dove tra l’altro stasera c’è anche musica dal vivo. Mangiamo bene e la musica accompagna degnamente la nostra cena. I bimbi, finito di mangiare, si avvicinano al palco per ascoltare meglio e ballare anche un po’ (soprattutto il piccolo, per la gioia dei camerieri!!). Una delle signore suona il violino e ad un certo punto M le dice che ha iniziato a studiarlo così lei lo invita sul palco per suonare e, con nostra meraviglia ed incredulità, lui sale, prende in mano il violino e si mette a suonare (l’unico) pezzo di musica che sta imparando. Il pubblico applaude sinceramente e noi rimaniamo a bocca aperta, è andato ad una sola lezione e ha trovato il coraggio di esibirsi davanti a tutti, non ce lo saremmo mai immaginato da lui, bravo!

Rientriamo nel B&B e iniziamo a vedere un cartone animato con i bimbi ma non riusciamo a finirlo, sia perché si è fatto un po’ tardi sia perché la videocassetta in dotazione è un po’ vecchia e non si vede proprio bene.

Martedì 22

Ci alziamo e facciamo, come è tradizione nei B&B irlandesi, una buona ed abbondante colazione anche se questa volta nessuno di noi sceglie di fare la traditional Irish breakfast!

Torniamo a Kenmare per visitarla un po’ meglio. Facciamo subito una visita alla locale biblioteca dove trascorriamo un po’ di tempo, i bimbi nella zona dedicata ai piccoli e noi a curiosare tra le varie pubblicazioni.

Poi è la volta di un bellissimo anche se piuttosto piccolo, negozio di strumenti musicali.

Anche qui a Kenmare la primavera è ormai nel suo splendore.

Ci fermiamo poi per un gelato e dopo ci dirigiamo verso lo Stone Circle.

Per arrivare passiamo dalla Market Street, una delle stradine più antiche del paese dove vi è una serie di casette molto particolari e colorate ed il colpo d’occhio sulla via è molto bello anche se poi, guardando bene, alcune risultano molto curate, mentre altre sono più abbandonate a sé stesse.

Arriviamo allo Stone circle; di questi “monumenti” ce ne sono diversi nella zona sud-occidentale dell’Irlanda e questo di Kenmare è il più grande. È stato costruito durante l’età del bronzo (2000-200 a.C.), si pensa che fossero costruiti per rituali o celebrazioni e sembra che fossero orientati a seconda di alcune fasi solari o lunari (come la posizione del sole all’orizzonte durante il solstizio). Al centro del cerchio poi vi è un’ulteriore masso che sembra potesse essere un monumento funebre.

I nostri bambini sono ovviamente attratti da questi bei massi ideali da arrampicare e perfetti per saltare di nuovo giù e questo su e giù potrebbe continuare per ore.

Decidiamo di proseguire il nostro viaggio, di lasciare il Kerry e di avviarci verso Skull, un paesino sul mare nella zona occidentale della contea di Cork.

Il paese è piuttosto piccolo ma ci piacerebbe comunque pernottare qui stanotte.

Ovviamente la prima tappa è il parco giochi.

Poi facciamo un giro lungo la strada principale e ci avviamo verso il mare dove facciamo anche alcuni dei nostri soliti ritrovamenti anzi, ne facciamo una piccola scorta da portare a casa!

Purtroppo R non si sente molto bene così decidiamo che non è il caso di rimanere fuori casa un’altro giorno, ci mettiamo in macchina dopo aver comprato un po’ di scorte alimentari per il viaggio e rientriamo a casa in serata.

È stata davvero brevissima ma comunque questa mini-vacanza ci è piaciuta molto e vorremmo davvero riuscire a ripetere l’esperienza. Trascorrere con tutta la famiglia questi momenti fuori dalla routine quotidiana fa davvero bene a tutti.

Annunci