Abbiamo deciso di trascorrere una breve vacanza qui in Irlanda prima di partire per l’Italia in modo da poter passare un po’ di tempo tutti insieme in un contesto diverso dalle solite mura domestiche.

Avevamo deciso un certo itinerario che poi però è stato leggermente modificato ma siamo comunque riusciti a fare e vedere molte cose interessanti.

Siamo partiti venerdì pomeriggio in direzione Dublino e siamo passati a casa di Nana dove abbiamo cenato anche insieme a Niamh.

Avevamo fatto, prima di partire, una ricerca inutile per trovare un albergo libero (ma sono tutti in vacanza in questi giorni?) ed alla fine abbiamo optato per un ostello – B&B e devo dire che la scelta ci ha premiati.

IMGP7802Si è trattato di un bell’edificio, una vecchia fattoria, ristrutturato e pulito con tanto di chiostro interno con tavolini per mangiare, barbeque ed anche due tee-pee di vimini per far giocare i bambini; una cucina a disposizione degli ospiti e nel salone anche un pianoforte che ha visto il nostro piccolino cimentarsi in qualche performance musicale. Anche le varie decorazioni alle pareti erano particolari ma molto piacevoli. E le colazioni? Sono state sempre ottime ed abbondanti, assolutamente degne di un albergo.

La cosa buffa è stata che, anche qui, le camere familiari erano tutte occupate quindi ci siamo dovuti “accontentare” di una camera con soli letti a castello, la prima notte avevamo a disposizione 6 letti e le notti successive ben 12 letti! Proprio per questo abbiamo fatto venire con noi anche Nana, tanto di spazio ne avevamo in abbondanza.

Sabato siamo andati a visitare Newgrange, una tomba neolitica a pochi passi dal nostro ostello.

IMGP7470Il sito ha una certa magia e tutto intorno il paesaggio è davvero rilassante. Attorno alla tomba principale ce ne sono anche altre di dimensioni più ridotte.

Quando si entra nella tomba c’è uno stretto corridoio che sale leggermente e che porta, al centro, alla camera mortuaria. La tomba è costruita in modo tale che, dall’apertura esterna, durante il solstizio d’inverno, la luce del sole penetra perfettamente all’interno riuscendo ad illuminare (anche se per pochi minuti)  la camera.

Mi affascina sempre il pensiero dell’abilità e delle incredibili conoscenze degli uomini vissuti in età così remote, mi viene sempre da pensare che noi, in confronto, non sappiamo fare proprio nulla.

Anche la mostra allestita nel Visitor Centre è stata molto interessante.

La sera poi siamo andati a mangiare in un bel ristorante in un paesino vicino dove all’ingresso c’era questo bel messaggio che mi ha colpita.

IMGP7507

Domenica abbiamo portato i bambini a Tayto Park, lo abbiamo tenuto loro segreto fino all’ultimo per fare loro una sorpresa visto che da tanto tempo ci avevano chiesto di andare.

IMGP7514Il parco è stato costruito adiacente alla fabbrica di patatine Tayto, famose in tutta l’Irlanda.

IMGP7520È un misto tra uno zoo ed un parco divertimenti; ci sono molti animali ma soprattutto molti giochi ed attrazioni per grandi e piccini.

I bimbi si sono divertiti molto e si sono anche destreggiati piuttosto bene tra le varie attività proposte nel parco, alcune decisamente avvincenti ed impegnative.

Eccoli qui sotto a sfidare la forza di gravità a svariati metri di altezza (“The Tayto Sky Walk”).

Qui invece fanno prove di arrampicata (The Extreme Climbing Wall”).

IMGP7655Qui si divertono a saltare sempre più in alto (“The Tayto Air Jumpers”).IMGP7637Siamo anche andati a visitare la fabbrica di patatine lì adiacente solo che, essendo domenica, la produzione era ferma, quindi abbiamo potuto vedere solo le fasi di pulizia della fabbrica! Sarebbe stato sicuramente più divertente per i bambini vedere tutti i vari pacchetti di patatine trascinati sui vari rulli trasportatori.

IMGP7666In ogni caso è stata  una giornata davvero piena ed intensa, con spazio anche per il gelato ed il face painting, insomma una giornata a dimensione di bambino. Siamo rimasti proprio fino alla chiusura del parco, ci hanno quasi cacciato via con i bambini (non solo i nostri) che avrebbero voluto rimanere ancora. Devo dire che è stato piuttosto irreale vedere il parco (quasi) completamente vuoto dopo averlo visto in tutto il suo colorato e rumoroso affollamento!

IMGP7693All’uscita poi ci hanno regalato un pacchetto di patatine ciascuno e così la giornata si è chiusa proprio in bellezza.

Lunedì siamo andati a visitare il sito della Battle of the Boyne, la più grande battaglia (si parla del 1690) mai combattuta su terreno irlandese con 60.000 soldati. Abbiamo visitato sia la mostra interna che lo spazio all’aperto ed il “walled garden”.

Nel pomeriggio invece ci siamo rilassati andando in una piscina vicino l’ostello per un po’ di allenamento, divertimento, giochi in acqua, tuffi e tanti schizzi. I bimbi, inutile dirlo, si sono divertiti tantissimo e non sarebbero mai voluti uscire dall’acqua.

Martedì abbiamo deciso di dirigerci piuttosto a nord fino a Belfast, nell’Irlanda del Nord, per andare a vedere la Titanic Exibition.

Ci avevano detto che si poteva visitare in un’ora e mezza-due ore ma noi siamo rimasti dentro quasi cinque ore! La mostra è allestita molto bene, con moltissimi pannelli esplicativi, fotografie, testimonianze e molti punti di interattività.

Ad un certo punto ci hanno fatto anche salire con un ascensore sulla sommità dell’impalcatura (una ricostruzione) utilizzata per la costruzione del Titanic, per poi ridiscendere su una specie di “carrello volante” dal quale abbiamo visto da vicino alcune fasi dell’assemblaggio della nave.

IMGP7811Al termine della visita siamo andati all’esterno dove realmente c’è stata l’impalcatura e dove, sul terreno, hanno tracciato il perimetro della nave e devo dire che, vederne la grandezza reale è stato davvero impressionante.

IMGP7819Al ritorno, sulla strada per l’ostello, ci siamo fermati a Kells, un paese famoso per le sue “High Cross and Round Tower”.

Abbiamo camminato in questo posto dove le croci celtiche risaltano in tutta la loro bellezza e minuzia di particolari e sembra che il tempo si sia fermato.

In questo posto dove, in un certo senso, sembra che venga celebrata la vita oltre che la morte,

IMGP7832e dove menti innocenti come quelle dei bambini, si mettono tranquillamente a seguire formiche ed insetti anche in mezzo a queste tombe.

IMGP7839Oggi invece ci siamo diretti a Dublino ed abbiamo trascorso la giornata allo zoo.

Questa volta, per uno strano caso, abbiamo assistito ai pasti di molti animali.

Quest’ultimo giorno della nostra vacanza irlandese è stato rilassante e piacevole, per noi ma soprattutto per i bambini.

In serata poi abbiamo riportato Nana a casa, abbiamo cenato con lei e siamo andati a dormire in un albergo vicino all’aeroporto visto che la sveglia domani sarà alle 4,30!

Annunci